lunedì 7 aprile 2008

Dal blog ufficiale del libro "Elogio dell'invecchiamento" di Andrea Scanzi

Le verità di Zeman
Da un po' di tempo vi parlo di miei impegni televisivi.E' presto detto. Tra aprile e maggio firmerò alcuni servizi per La7, all'interno del programma Victory (ogni lunedì sera a mezzanotte) ideato da Umberto Nigri e condotto da Cristina Fantoni.E' un programma sullo sport, non solo sul calcio.Domani andrà in onda il mio primo servizio, Le verità di Zeman. Ho passato una mattinata a Roma con il tecnico boemo, che stimo molto. Abbiamo parlato di tutto, è stato (stranamente) ciarliero e (non stranamente) ha detto quello che pensa: su Mancini ("non riesco a vederlo come allenatore"), su Capello ("l'emblema dei tecnici moderni, che vincono giocando male e chiedono sacrifici economici enormi alle società"), su Lippi ("Non lo stimo, non poteva non sapere"), sul calcio di oggi ("quei problemi c'erano e ci sono").E' stato un incontro stimolante. Ho cercato, in sede di montaggio, di dargli un taglio consono. Nei 5 minuti, domani, sentirete musiche di Radiohead, Bruce Springsteen e Le conseguenze dell'amore; ascolterete riferimenti a Petr Korda e i beautiful losers. Vedrete gli occhi di un uomo enigmatico che ha molto da dire, e dare.Tutto questo andrà in onda domani a mezzanotte. Considerata la pesantezza dei giudizi di Zeman, forse le sue verità faranno (una volta di più) un po' di rumore. Se vi capita, dategli un'occhiata. Vino da abbinare a Zeman: Pinot Nero di Gottardi, introverso e apparentemente indecifrabile, ma inimitabile e difficilmente dimenticabile.

1 commento: