mercoledì 12 marzo 2008

Gli elogi della settimana...Musica! Un disco a consumo lento...

Ci fa molto piacere segnalare un bel disco di una autrice friulana, Francesca Luzzi e il suo ultimo lavoro tutto da ascoltare “Happines Is an Overestimated Value” .
Riportiamo alcune righe di rassegna stampa. Inoltre per conoscere la musica di Francesca oltre che acquistare il suo nuovo Cd, potete ricorrere anche a MySpace: http://www.myspace.com/frluzzi

«Elogio della lentezza. Elogio della velocità. Andare forte e consumare tanto. Non sgasare e guidare in sicurezza. Elogio della regolarità... un disco che abbiamo lasciato prima innocentemente poi colpevolmente maturare. Poi, finalmente in possesso di una copia, lo si è messo su tante volte, con piacere, come i dischi di Suzanne Vega e di Beth Orton, a consumo lento. Otto brani originali compostifondamentalmente di sola voce e chitarra acustica, ma che in maniera molto adatta vengono caratterizzati dal dispiegamento di unpiccolo arsenale acustico di tutto rispetto, classico quanto perfettamente in tema. Mai sbavato e mai sopra le righe, tutto incentratosulle doti canore sempre più personali della cantautrice, che non scade mai nella tentazione, tutta italica, di cantantessa consoliana.» [SODAPOP, giu.2006 – Matteo Casari]

“Happines Is an Overestimated Value” è il suo primo lavoro come (quasi) solista: qualcuno ha paragonato FR Luzzi alla Isobel Campbel post Belle & Sebastian, qualcun altro ha tiratoin ballo nomi più o meno nuovi del folk rock a stelle e strisce (da Suzanne Vega a NinaNastasia, la lista è lunga), senza però mai sottolineare quella che è la vera forza di questoprogetto: una manciata di canzoni dal grande respiro pop, in grado di far sembrare la nostraeroina come una sorta di King of Convenience non norvegese.Una che non ti stupiresti di sentire programmata anche sulle grandi radio nazionali (di recenteil settimanale XL di Repubblica l’ha inserita nella playlist per gli ascolti consigliati!), ma che per ora è piacevole tenerevicino al cuore, come si fa con un segreto ben custodito. [tratto da Vitaminic.it, a cura di E. Colasanti]

2 commenti:

Salar ha detto...

See Here or Here

Anonimo ha detto...

amylin nmes ebebad complain unmoderated metrixs arkansas nerve stakeholder scenery assigns
masimundus semikonecolori